Lorenzo Da Ponte

DEMOGORGONE

OVVERO IL FILOSOFO CONFUSO

Musica di Vincenzo Righini

Dramma giocoso in due atti
2020 • Libretti d’Opera in eBook
Lingua: italiano

Frontespizio del libretto originale:

IL / DEMOGORGONE, / OVVERO / IL FILOSOFO CONFUSO / [fregio] / DRAMMA GIOCOSO / IN DUE ATTI / [fregio] / DA RAPPRESENTARSI / NELL’IMPERIAL VILLEGGIATURA / DI / LAXEMBURG / L’ANNO 1786. / [fregio] / [fregio] / IN VIENNA / PRESSO GIUSEPPE NOB. DE KURZBEK, / STAMPATORE DI S. M. L. R.

Lorenzo Da Ponte (nato Emanuele Conegliano, Ceneda 1749 – New York 1838). Presbitero, poeta e librettista. Noto soprattutto per la collaborazione con Mozart (Le nozze di Figaro, Don Giovanni, Così fan tutte), scrisse libretti anche per altri compositori quali Salieri, Righini, Martín y Soler. Personaggio longevo e inquieto, lasciò Vienna nel 1791 (dopo la morte di Giuseppe II) per Praga, Dresda, Londra (dove ricoprì la carica di impresario del King’s Theatre); infine attraversò l’oceano per giungere negli Stati Uniti, a Filadelfia, poi New York dove divenne docente di Letteratura italiana alla Columbia University. In tarda età (1823-1827) diede alle stampa le sue Memorie di Lorenzo Da Ponte da Ceneda scritte da esso.

La collana Libretti d’Opera in eBook propone un’antica consuetudine in una nuova forma, quella digitale. La collana contiene solo i libretti delle prime rappresentazioni delle opere. I testi sono tratti integralmente dalle prime edizioni dei libretti e – fatta eccezione per evidenti refusi e la normalizzazione degli accenti – non presentano interventi al testo originale. Ogni eBook contiene un link alla scansione del libretto originale.

Frontespizio originale del libretto:

IL / DEMOGORGONE, / OVVERO / IL FILOSOFO CONFUSO / [fregio] / DRAMMA GIOCOSO / IN DUE ATTI / [fregio] / DA RAPPRESENTARSI / NELL’IMPERIAL VILLEGGIATURA / DI / LAXEMBURG / L’ANNO 1786. / [fregio] / [fregio] / IN VIENNA / PRESSO GIUSEPPE NOB. DE KURZBEK, / STAMPATORE DI S. M. L. R.

Lorenzo Da Ponte (nato Emanuele Conegliano, Ceneda 1749 – New York 1838). Presbitero, poeta e librettista. Noto soprattutto per la collaborazione con Mozart (Le nozze di Figaro, Don Giovanni, Così fan tutte), scrisse libretti anche per altri compositori quali Salieri, Righini, Martín y Soler. Personaggio longevo e inquieto, lasciò Vienna nel 1791 (dopo la morte di Giuseppe II) per Praga, Dresda, Londra (dove ricoprì la carica di impresario del King’s Theatre); infine attraversò l’oceano per giungere negli Stati Uniti, a Filadelfia, poi New York dove divenne docente di Letteratura italiana alla Columbia University. In tarda età (1823-1827) diede alle stampa le sue Memorie di Lorenzo Da Ponte da Ceneda scritte da esso.

Perché ripubblicare un libretto d’opera?

La figura del librettista è molto spesso oscurata da quella del compositore. Da qui, la scelta di dedicare una collana ai libretti(sti) spostando l’accento, almeno per un poco, sulla parola anziché sulla musica.

Perché una prima edizione?

Perché è testimonianza storica. Nei libretti delle prime rappresentazioni sono annoverati tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione dello spettacolo, dai solisti agli orchestrali fino ai sarti. E, soprattutto, per immedesimarci in coloro che, per la prima volta, hanno avuto il privilegio di ascoltare questi capolavori.

Perché solo in eBook?

Per avere i libretti sempre a portata di mano e per promuovere la lettura digitale. Di libretti cartacei se ne trovano tanti in circolazione ma pochi o nessuno in eBook! Attenzione però a non confondere eBook e PDF: sono due cose profondamente diverse. Leggi qui per saperne di più.

Altri libretti

Scroll to Top